Da Navaltecnosud il cavalletto per barche a vela che si sposta col muletto

Navaltecnosud ha unito due suoi prodotti in uno solo, creando un cavalletto per sostenere le barche a vela che si può anche trasportare con il muletto. Ecco come funziona

16 June 2022 | di Giuseppe Orrù

Da Navaltecnosud il cavalletto per barche a vela che si sposta col muletto. Grazie all’estro e alla capacità dei progettisti di Navaltecnosud di ascoltare le esigenze dei clienti, dall’azienda pugliese arriva una nuova soluzione per le barche a vela. Si tratta di un cavalletto per barche a vela che può essere spostato col muletto. Il nuovo prodotto, infatti, nasce dalla combinazione di due articoli che già venivano prodotti da Navaltecnosud.

Prima i cavalletti per le barche a vela venivano collegati con una semplice barra di accoppiamento, in modo che non si allontanassero, scivolando via sotto il peso dello scafo. Ora, invece, è stato creato un prodotto unico, con una barra portante a misura variabile, che non solo tiene uniti i due sostegni, ma ha anche le piastre per le lame del muletto, in modo da poter essere trasportato in modo sicuro e agevole. Questa miglioria serve per facilitare lo spostamento, sempre in assoluta sicurezza, di barche a vela di qualsiasi dimensione all’interno dei cantieri navali.

Durante una delle mie visite ad alcuni cantieri navali in Francia – spiega Roberto Spadavecchia, titolare di Navaltecnosud – abbiamo pensato di migliorare ulteriormente il nostro prodotto. Ora non serve più ancorarlo alla barra, ma dopo aver impostato la lunghezza necessaria, si avrà un unico cavalletto doppio che si può facilmente spostare ovunque“.

La personalizzazione è un altro dei punti forti di Navaltecnosud. Infatti la portata dei cavalletti e le altezze sono tutte personalizzabili, a seconda delle specifiche esigenze. La portata va da 7 a 100 tonnellate e l’altezza da 800/1.200 mm a 3.500/5.900 mm, a seconda delle esigenze del cantiere navale che richiede questo articolo. La coppia di cavalletti con inclinazione regolabile o con inclinazione fissa, collegati da barra di accoppiamento, sono facili da gestire con il fork lift, in modo da spostarli velocemente e in sicurezza sui piazzali dei cantieri navali, insieme a barche a vela di qualsiasi dimensione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2022 Daily Nautica - Ogni giorno, un mare di notizie.
Registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione