Bosch Engineering presenta il suo primo kit di elettrificazione per il settore nautico

Il kit è composto da una centralina di controllo, un motore elettrico da 400 V e un inverter con DC/DC converter integrato (INVCON)

17 September 2022 | di Manuela Sciandra
Centralina di controllo

La lotta al cambiamento climatico e la conseguente riduzione delle emissioni di CO2 rappresentano una delle più grandi sfide dei nostri giorni. Per questo Bosch ha deciso di impegnarsi nello sviluppo di soluzioni per una mobilità sempre più sostenibile anche nel settore della nautica. Bosch Engineering ha infatti presentato il suo primo kit di elettrificazione per imbarcazioni al di sotto dei 24 metri.

La presentazione del kit si è svolta in occasione dell’ottava edizione di Citytech, tenutasi presso il Talent Garden “Giardini Baltimora” di Genova, durante una tavola rotonda dal titolo “Il ‘mare’ delle tecnologie per la transizione ecologica“, organizzata da Bosch Italia con l’obiettivo di promuovere tematiche quali la sostenibilità ambientale nel campo marittimo e la presentazione di soluzioni innovative nel settore nautico.

Motore elettrico da 400 V

All’evento hanno preso parte come relatori Paolo Ilariuzzi (direttore Divisione Moto e Marine di Suzuki Italia), Gianfranco Fenocchio (General Manager Bosch Engineering Italia), Francesco Maresca (assessore al porto del Comune di Genova), Stefano Pagani Isnardi (direttore dell’Ufficio Studi di Confindustria Nautica), Jan Hans Georg Pachner (Secretary General di One Ocean Foundation) e Carlos Vassallo (Head of Sales Mediterranean di X Shore).

“L’industria nautica e l’economia del mare in generale – ha affermato Gianfranco Fenocchio – scommettono su sostenibilità e innovazione, temi cari al Gruppo Bosch. L’elettrificazione delle barche rappresenta il passo più importante per permettere al settore di seguire la strada della sostenibilità. Ecco perché, a partire dalla grande tradizione di Bosch nel settore automotive e off-highway, intendiamo fornire soluzioni tecnologiche anche nel settore nautico. Grazie all’expertise di Bosch Engineering e alla sinergia con le altre divisioni del Gruppo siamo pronti ad accettare questa nuova sfida”.

Il kit è composto da tre elementi chiave: una centralina di controllo, un motore elettrico da 400 V e un inverter con DC/DC converter integrato (INVCON). La centralina di controllo della gamma BODAS (Bosch Rexroth Digital Application Solutions), della consociata Bosch Rexroth, rappresenta il cervello del sistema. Dotata di piattaforma software scalabile di derivazione automotive e off-highway, è realizzata su misura per rispondere ai requisiti specifici dei singoli clienti.

Inverter con DC/DC converter integrato

Il design del motore Bosch sincrono a magneti permanenti ad alta velocità da 400 V garantisce un’elevata densità di potenza ed efficienza. Inoltre, il motore può essere fornito con due varianti di potenza, una con picco massimo di 90 Kw e un peso di 30 kg, l’altra con una potenza massima di 140 Kw e un peso di 63 kg. E, grazie alla sua compattezza, è semplice da alloggiare anche in sistemi già esistenti.

Infine, l’inverter con DC/DC converter integrato, con una potenza massima di 140 Kw, genera corrente alternata trifase con frequenza variabile a partire dalla corrente continua della batteria, mentre funziona all’inverso nella fase di recupero, quando funge da generatore. Grazie alle dimensioni contenute è estremamente compatto e facile da integrare nell’imbarcazione.

Bosch è leader di innovazione nella mobilità elettrica e nessun’altra azienda offre un portfolio altrettanto vasto: dalle soluzioni per bici elettriche a quelle per le auto e le moto, fino ai veicoli commerciali. Ora l’azienda amplia ulteriormente la sua offerta estendendola anche al settore nautico.

L’elettrificazione delle imbarcazioni non solo comporta vantaggi in termini di consumo di energia ma aumenta anche prestazioni, comfort ed efficienza durante la navigazione, sia nelle tratte lunghe che in quelle brevi. Grazie al know-how e alla vasta esperienza software e hardware necessaria per implementare la mobilità del futuro, Bosch intende dunque contribuire alla costruzione di una nautica più sostenibile e responsabile nei confronti dell’ambiente marino.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2022 Daily Nautica - Ogni giorno, un mare di notizie.
Registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione