Battesimo a New York per MSC Seascape, nave da crociera “ambasciatrice del made in Italy”

La scelta della Grande Mela conferma il ruolo strategico del mercato americano nella crescita di MSC Crociere. La nave sarà ambasciatrice negli Usa del Made in Italy più tecnologico e raffinato

8 December 2022 | di Redazione Daily Nautica

MSC Seascape è arrivata New York nella serata del 7 dicembre per la “cerimonia del battesimo”.

MSC Seascape è la nave più grande e tecnologicamente avanzata mai costruita in Italia, è stata battezzata durante una cerimonia che ha visto la presenza di oltre 3mila persone, di importanti ospiti internazionali, numerose autorità statunitensi e centinaia di giornalisti da tutto il mondo, oltre ovviamente al top management di MSC Crociere.

LE STAR INTERNAZIONALI

Tra i momenti salienti della cerimonia, l’esibizione di Matteo Bocelli, cantante ormai celebre a livello internazionale, la benedizione “virtuale” della nave da parte di Sophia Loren, icona del cinema mondiale, e il taglio del nastro da parte di Alexa Aponte-Vago, figlia del fondatore e presidente esecutivo del Gruppo MSC, Gianluigi Aponte.

Uno dei momenti più belli degli ultimi 20 anni – ha detto Sophia Loren durante la cerimonia – è stato quello di presiedere le cerimonie di battesimo della flotta MSC Crociere, non solo perché gli Aponte sono diventati come una famiglia per me, ma anche perché MSC ha sempre avuto un posto speciale nel mio cuore. Lasciatemi benedire MSC Seascape, il suo grande equipaggio e tutti i suoi passeggeri“.

Dopo la cerimonia, gli ospiti hanno potuto gustare una cena di gala gourmet e ammirare l’esibizione del cantautore Ne-Yo, vincitore del Grammy Award.

UNA NAVE ATTENTA ALL’AMBIENTE

Con l’entrata in servizio di MSC Seascape, nave che presenta soluzioni innovative e all’avanguardia anche sotto il profilo ambientale, la giovane e moderna flotta di MSC Crociere raggiunge le 22 unità.

MSC Crociere si conferma così il terzo brand crocieristico al mondo, leader di mercato in Europa, Sud America, Golfo Persico e Sud Africa, nonché la compagnia in più rapida crescita a livello globale con una forte e crescente presenza ai Caraibi, in Nord America e in Estremo Oriente.

Parte del Gruppo MSC, leader mondiale nello shipping e nella logistica con oltre 300 anni di tradizione marittima, MSC Crociere conta circa 25.000 dipendenti e prevede di raggiungere le 25 navi in flotta entro il 2025, con opzioni per ulteriori sei navi entro il 2030.

HOMEPORT A NEW YORK

La scelta di New York, nuovo homeport di MSC Crociere negli Stati Uniti, conferma l’importante ruolo del mercato americano nelle strategie di crescita di MSC Crociere e offre inoltre agli ospiti provenienti dagli Stati Uniti, e dal resto del mondo, una scelta ancora più ampia di porti d’imbarco e di itinerari in Nord America.

Subito dopo il battesimo nella «Grande Mela», MSC Seascape farà rotta sui Caraibi per competere insieme alla gemella MSC Seashore e alle altre navi di MSC Crociere, autorevoli ambasciatrici del «Made in Italy», nel più importante mercato crocieristico al mondo.

NAVE COSTRUITA IN ITALIA

Costruita da Fincantieri nel cantiere di Monfalcone, MSC Seascape ha richiesto da parte di MSC Crociere un investimento diretto in Italia pari a circa 1 miliardo di euro, che a sua volta ha generato sul Paese un impatto economico pari a circa 5 miliardi, assicurando nel contempo migliaia di posti di lavoro. MSC Seascape è la quarta nave costruita per MSC da Fincantieri, su un totale di 10 navi finora ordinate al cantiere italiano, per un investimento complessivo superiore a 7 miliardi di euro.

Varata poche settimane dopo MSC World Europa, la prima nave a gnl (gas naturale liquefatto) di MSC Crociere, MSC Seascape sarà seguita a giugno del 2023 da MSC Euribia, seconda nave della compagnia alimentata a gnl, il combustibile fossile più green attualmente disponibile su larga scala sul mercato.

LE ROTTE DI MSC SEASCAPE

Dopo la partenza dell’8 dicembre da New York, MSC Seascape toccherà Miami, da dove partirà verso i Caraibi e le Bahamas per la sua stagione inaugurale. La nuova ammiraglia per gli Stati Uniti offrirà due itinerari.

Il primo sarà dedicato ai Caraibi orientali, con scalo a Ocean Cay MSC Marine Reserve e Nassau alle Bahamas, San Juan a Porto Rico e Puerto Plata nella Repubblica Dominicana. Il secondo ai Caraibi occidentali, con scalo a Ocean Cay MSC Marine Reserve, Cozumel in Messico, George Town nelle Isole Cayman e Ocho Rios in Giamaica.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2022 Daily Nautica - Ogni giorno, un mare di notizie.
Registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione