Inizia la stagione degli uragani

La stagione 2024, che va dal 1 giugno al 30 novembre, ha l'85% di probabilità di avere un numero sopra il normale di tempeste

14 June 2024 | di Redazione Daily Nautica
Gli uragani Idalia e Franklin (2023) – Credits NOAA

Il National Hurricane Center della NOAA ha già iniziato ad emettere i primi preavvisi di formazione di depressioni tropicali, che potrebbero divenire cicloni tropicali, per la Florida e il Golfo del Messico. L’NHC emette preavvisi, avvisi e previsioni della traiettoria, intensità e dimensione delle tempeste tropicali e degli uragani per le aree tropicali del Pacifico e dell’Atlantico.

Per compiere la difficile missione di vegliare tutto l’anno sui cicloni tropicali, l’NHC si compone di diverse unità. Il Tropical Analysis and Forecast Branch genera analisi e previsioni sui bacini del Pacifico e dell’Atlantico. Il Technology & Science Branch sviluppa e mantiene dati e modelli, nuovi strumenti e tecniche per la previsione dei cicloni tropicali. La Storm Surge Unit prevede l’aumento anormale del livello del mare che accompagna i cicloni tropicali e prepara le procedure di evacuazione delle aree costiere. La missione del 53º Weather Reconnaissance Squadron consiste invece nel portare a termine tutte le ricognizioni dei cicloni tropicali volando nell’occhio della tempesta (i coraggiosi Hurricane Hunters).

Occhio dell’uragano Ian (2022) – Credits USAF

Il Climate Prediction Center della NOAA prevede per quest’anno un’attività degli uragani sopra il normale nell’Atlantico a causa di una convergenza di fattori, tra cui temperature da record nell’Oceano Atlantico, lo sviluppo della Nina nel Pacifico e i flussi di Aliseo ridotti, che tendono a favorire la formazione di tempeste tropicali.

La stagione 2024, che va dal 1 giugno al 30 novembre, ha infatti l’85% di probabilità di avere un numero sopra il normale di tempeste, una probabilità del 10% di un numero quasi normale e una probabilità del 5% di uno sotto il normale. La NOAA prevede un range di 17-25 tempeste totali. Di queste, da 8 a 13 sono destinate a diventare uragani, tra cui da 4 a 7 uragani di categoria 3, 4 o 5, il tutto con un’attendibilità del 70%

 

Alessandro Casarino – Navimeteo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2022 Daily Nautica - Ogni giorno, un mare di notizie.
Registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione

Marchi FESR