Il Moro di Venezia festeggia i 30 anni dalla vittoria della Louis Vuitton Cup

La Compagnia della Vela e Venezia hanno celebrato l'impresa de Il Moro di Venezia con un programma ricco di appuntamenti

10 May 2022 | di Manuela Sciandra

Sono trascorsi ormai 30 anni da quando Il Moro di Venezia, portacolori dello yacht club Compagnia della Vela, vinse la Louis Vuitton Cup. Un successo, quello di Raul Gardini e del suo team, che rimane intatto nel tempo e nella memoria e che ha ispirato e ispira ancora oggi intere generazioni di velisti. Ecco perché la Compagnia della Vela e Venezia hanno deciso di celebrare l’anniversario dell’impresa con un programma ricco di appuntamenti.

I festeggiamenti sono iniziati venerdì 6 maggio con una cena privata presso la sede nautica del circolo, alla quale hanno partecipato molti dei protagonisti di quella campagna dell’America’s Cup che vide l’Italia raggiungere i vertici mondiali della vela. Tommaso Chieffi, responsabile dell’equipaggio, ha ricordato come “ai tempi non esistevano regole di nazionalità. Fu una scelta precisa di Raul quella di avere un equipaggio principalmente italiano”.

Non era italiano, invece, lo skipper, Paul Cayard, che è intervenuto alla serata in collegamento da San Francisco. “Avevo 29 anni – ha ricordato – e Raul era un uomo che credeva molto nei giovani. Eravamo nel posto giusto al momento giusto. Raul aveva una grande fiducia in noi e non ci ha mai fatto mancare questa fiducia neanche quando eravamo sotto 4 a 1 contro Team New Zealand. Il Moro di Venezia è una gran parte del mio cuore, della mia vita”.

Al centro della sala, accanto ai figli di Raul, Ivan ed Eleonora, ospiti d’onore della serata, la Louis Vuitton Cup, che rimarrà esposta presso la sede di San Marco della Compagnia della Vela fino ai primi di giugno. Il trofeo riporta le targhe con i nomi dei vincitori, tra i quali Il Moro di Venezia (1992) e Luna Rossa (2000).

Nel pomeriggio di sabato 7 maggio l’equipaggio è poi salito a bordo de Il Moro di Venezia II, uno dei cinque scafi costruiti dal Cantiere Tencara di Montedison a Marghera, per una sail parade in Bacino San Marco. Accompagnato da un corteo di barche a vela, a motore e a remi, Il Moro di Venezia ha quindi salutato la sede storica della Compagnia della Vela in Piazza San Marco e quella della Reale Società Canottieri Bucintoro presso i Magazzini del Sale, per poi rientrare in Arsenale, dove l’equipaggio ha partecipato ad una grande festa aperta a tutti gli amici de Il Moro di Venezia e della Compagnia della Vela.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2022 Daily Nautica - Ogni giorno, un mare di notizie.
Registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione