Il megayacht “Saga” cola a picco al largo di Catanzaro: inutili i soccorsi

Inutili i tentativi di far spiaggiare l’unità in un basso fondale. Il megayacht Saga è affondato a circa 9 miglia da Catanzaro, sotto gli occhi dei soccorritori. In salvo tutto l’equipaggio

22 August 2022 | di Giuseppe Orrù

Il megayacht Saga è affondato al largo di Catanzaro. L’incidente è avvenuto intorno alle 13 di sabato 20 agosto, al termine di un disperato tentativo di rimorchiare lo yacht in un basso fondale per farlo spiaggiare. Ma l’unità aveva già imbarcato troppa acqua e, durante le fasi di rimorchio, è colato a picco a circa 9 miglia dalla costa catanzarese.

Nella notte l’equipaggio del megayacht Saga, lungo circa 40 metri e battente bandiera delle Isole Cayman, mentre era in navigazione da Gallipoli a Milazzo, ha lanciato una richiesta di soccorso alla sala operativa della Capitaneria di porto di Crotone, segnalando una via d’acqua a poppa. I militari hanno dirottato sul punto un pattugliatore romeno per conto dell’agenzia Frontex ed è stata inviata la motovedetta CP 321 da Crotone.

I primi quattro passeggeri e un membro dell’equipaggio sono stati messi in sicurezza nell’immediato sul pattugliatore romeno e successivamente trasbordati sulla motovedetta CP 321 e condotti in porto a Catanzaro Marina, mentre la società armatrice ha contattato una ditta di rimorchio crotonese per tentare il recupero dell’unità.

Il rimorchiatore Alessandro II di Crotone è giunto sul punto e ha iniziato a rimorchiare lo yacht verso Crotone, unico porto dove la nave da diporto sarebbe potuta entrare, prendendo a bordo altri quattro membri dell’equipaggio, tra cui il comandante.

Le condizioni meteo difficili e il costante sbandamento a dritta dello yacht hanno però reso sempre più complesse le operazioni, tanto che, ad un certo momento, è apparso improponibile arrivare fino a Crotone e l’unica possibilità di salvarlo è risultata essere lo spiaggiamento. Ma, intanto, il livello dell’acqua a bordo ha continuato a salire fino a ricoprire la parte superiore dello yacht e l’operazione di soccorso è diventata pericolosa anche per il rimorchiatore, che  non ha potuto fare altro che mollare il cavo di rimorchio lasciandolo affondare in pochi istanti.

Nel video si possono vedere i tentativi di rimorchio, fino al momento in cui i soccorritori decidono di mollare il cavo. Nelle loro parole si percepisce il fatto che la missione diventa via via sempre più difficile, fino appunto a dover rinunciare. Tutto il personale marittimo del Saga è stato tratto in salvo ed è stato portato dalla motovedetta CP 321 a Catanzaro Marina in buone condizioni di salute.

Non si conoscono ancora le cause della via d’acqua che ha provocato l’affondamento ma il Locamare della Guardia Costiera di Catanzaro Marina ha agià vviato le indagini. Il megayacht Saga era lungo 39,4 metri e aveva un baglio di 8,4 metri. Era stato costruito nel 2007 da Monaco Yachting & Technologies. Il design esterno era dello studio Tim Heywood Design, mentre quello interno di Jean-Marc Achy architecte dplg. Era in grado di accogliere fino a 12 ospiti in 6 cabine e navigava ad una velocità massima di 14 nodi.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2022 Daily Nautica - Ogni giorno, un mare di notizie.
Registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione