Goletta Verde approda a Venezia: a bordo anche il progetto “Life DELFI”

Arriva in Veneto la 36° edizione della campagna di Legambiente per il monitoraggio delle acque

11 August 2022 | di Marco Cefola

Anche quest’anno Goletta Verde, la storica imbarcazione di Legambiente, solca i mari e le coste italiane per denunciare la cattiva depurazione delle acque, mostrando gli esiti del monitoraggio effettuato dai volontari e dall’ufficio scientifico.

Partita ad inizio luglio da La Spezia, Goletta Verde è arrivata in questi giorni a Venezia, ormeggiando presso il marina “Vento di Venezia” sull’Isola della Certosa, per la sua quattordicesima tappa, dopo aver toccato diverse località del Tirreno e dell’Adriatico: Civitavecchia e Fiumicino (RM), Acciaroli (SA), Maratea (PZ), Cagliari, Favignana (TP), Catanzaro, Santa Maria di Leuca (LE), Termoli (CB), Pescara, Ancona, Porto Garibaldi (RA).

Oltre al monitoraggio della qualità delle acque, quest’anno la campagna dell’associazione ambientalista ha l’obiettivo è richiamare l’attenzione delle istituzioni sulla crisi climatica e chiedere una transizione energetica trainata dall’incentivo alle fonti di energie rinnovabili, in particolare l’eolico off-shore. Senza trascurare azioni positive come la liberazione di una tartaruga marina Caretta Caretta al largo della costa marchigiana, dopo che era stata curata dagli ambientalisti locali per 5 mesi a seguito della cattura accidentale con reti da pesca.

Per la tappa veneta è stato organizzato un flash mob in riva degli Schiavoni, dove i volontari e le volontarie di Goletta Verde, vestiti da subacquei con maschere e boccagli, hanno mostrato lo striscione “Change Climate Change!” mentre alle loro spalle la storica imbarcazione dell’associazione ambientalista percorreva lo specchio d’acqua antistante piazza San Marco.

A bordo di Goletta Verde (nello specifico si tratta della goletta Oloferne, una barca da lavoro di 23 metri costruita a Messina nel 1944 dal maestro d’ascia Nicola Russo) per tutto il corso della campagna si svolgono laboratori didattici per i più piccoli legati al progetto “Life DELFI La specie, i comportamenti e le minacce: impariamo come proteggere i delfini e il nostro mare”.

Realizzato con il contributo dell’Unione Europea, ha l’obiettivo di ridurre le interazioni delle attività di pesca professionale con i delfini, in particolare con il Tursiope, salvaguardando questi mammiferi a rischio e limitando le perdite economiche dei pescatori.

Il progetto si sviluppa lungo le coste del mar Tirreno, della Sicilia, della Sardegna e del mar Adriatico, incluse alcune aree in Croazia, e prevede la sperimentazione di soluzioni innovative come dissuasori acustici e visivi per evitare le catture accidentali dei delfini, la creazione di squadre di primo soccorso per gli esemplari feriti accidentalmente e attività di sensibilizzazione e formazione per cittadini e pescatori.

Nei prossimi giorni Goletta Verde raggiungerà S.Giorgio di Nogaro (UD), per poi effettuare l’ultima tappa dal 15 al 17 agosto, “sconfinando” in Croazia a Lussinpiccolo, sull’isola di Lussino.

 

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2022 Daily Nautica - Ogni giorno, un mare di notizie.
Registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione