Tartaruga marina in difficoltà soccorsa nel ponente ligure: è stata “ricoverata” all’Acquario di Genova

Una tartaruga Caretta caretta dal peso di 45 kg è stata soccorsa lungo la riva di Diano Marina. E’ stata poi trasportata all’Acquario di Genova, dove è stata curata

18 May 2022 | di Giuseppe Orrù

Venerdì 13 maggio è stata soccorsa a Diano Marina e ricoverata all’Acquario di Genova una tartaruga Caretta caretta dal peso di 45 chili. Trovata in difficoltà, in balia delle onde, nei pressi di Molo Landini, è stata soccorsa dal bagnino e sono state contattate le autorità competenti e i biologi dell’associazione Delfini del Ponente che sono subito intervenuti.

L’animale è stato poi trasferito in serata all’Acquario di Genova, grazie all’intervento dei carabinieri forestali. Lo staff medico-scientifico dell’Acquario di Genova ha accolto la tartaruga e le ha subito somministrato fluidi per la reidratazione. Ora si stanno svolgendo tutti i controlli e gli esami per poter diagnosticare le cause della notevole debilitazione dell’animale. La presenza di molti cirripedi, detti anche denti di cane, sul carapace e sul becco, fa presumere che avesse da tempo ridotte capacità di nuotare ed immergersi.

La Caretta caretta resterà ricoverata in prognosi riservata nell’area curatoriale dell’Acquario, dove verrà seguita e curata dallo staff di biologi e veterinari. L’Acquario di Genova interviene sulle tartarughe marine in difficoltà dal 1994 e dal 2009 è referente istituzionale per la Regione Liguria per l’ospedalizzazione delle Caretta caretta (accordo Stato-Regioni), svolta in collaborazione con i carabinieri servizio Cites. Nel 2017, ha ricevuto, insieme all’Acquario di Livorno, anch’esso gestito da Costa Edutainment, il riconoscimento nazionale per questa attività dal Ministero della Transizione ecologica.

Da oltre tre anni il comando regionale della Guardia Costiera della Liguria e l’Acquario di Genova hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per definire a livello operativo le modalità di intervento in caso di segnalazione, avvistamento o ritrovamento di esemplari di fauna marina feriti o in difficoltà. Ogni avvistamento in mare o lungo le coste di tartarughe o altri animali in difficoltà deve essere subito segnalato alla Guardia Costiera, contattando il numero 1530, attivo 24 ore al giorno.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2022 Daily Nautica - Ogni giorno, un mare di notizie.
Registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione